Un mare denso, magnetico, dorato.
Un grano che cresce forte, e alto, rigoglioso. Più forte di una primavera così ribelle. Più testardo della pioggia che sembra non avere fine.
Qui, a Valva, i semi di Senatore Cappelli hanno attecchito, si sono fatti germogli, steli, verdi spighe.
Saranno meritato, abbondante raccolto.
E poi farina. E ancora pane, e biscotti, e pasta.
Buoni, perché autentici, genuini.
Rigorosamente biologici.
I primi frutti de Le Terre dei Parchi. I primi fiori germogliati dal sogno, nati dal disegno di costruire il futuro recuperando le nostre radici.

I nostri campi.
Valva, il campo di Lele.

 

Leave a Reply