Il progetto dei Parchi e delle Riserve Naturali.
Il progetto delle Aree Naturali Protette.

Il progetto pilota che, attraverso il coinvolgimento di aziende e cooperative agricole, aziende di trasformazione, organismi di ricerca e altri Enti pubblici, mira al recupero e alla valorizzazione dei terreni inutilizzati o sottoutilizzati, promuovendo la conversione degli stessi alla coltivazione biologica e biodinamica.

Una rivoluzione collettiva, partecipata, condivisa, per il recupero e il rilancio dell’agrobiodiversità e dar vita all’eccellenza.

Sosteniamo e accompagniamo gli agricoltori nell’intero processo, dalla scelta del seme alle modalità più idonee di lavorazione dei terreni, ai controlli nei campi. Verifichiamo con assiduità e cura l’osservanza del  Disciplinare di produzione – Le Terre dei Parchi”.

Certifichiamo con loro la qualità del raccolto.
Nessun utilizzo di pesticidi o di altri prodotti sintetici, ovvio! 

Prima di ogni altra cosa, il rispetto dei tempi e dei modi “della natura”, la cura di ogni fase di lavorazione dei nostri prodotti, la salute del consumatore.

Su “Le nostre Terre”, servendoci del telerilevamento, che garantisce la sostenibilità delle coltivazioni e l’assoluta tracciabilità della filiera, produciamo, a partire da antiche varietà di frumento, una granella di altissima qualità, utilizzata per la produzione di pasta secca, pane e prodotti da forno di eccellenza.

Le Terre dei Parchi è il nostro tentativo di integrare i principi della conservazione con quelli dello sviluppo sociale ed economico ripartendo dalle radici, da ciò che era, da ciò che per secoli, per i nostri territori, ha rappresentato la straordinaria normalità.

Unisciti a noi!

Il Fiore del Parco, il marchio della nostra linea di prodotti di eccellenza